Articoli

Verso la nuova scuola interattiva

Più di 200 insegnanti coinvolti in attività di aggiornamento professionale innovative che mettono al centro l’integrazione tra didattica in aula e didattica digitale

Fino al 23 settembre, quindici laboratori didattici e un hackathon (“maratona progettuale”) supportano gli insegnanti per integrare l’attività didattica in aula con la didattica digitale. Quasi 250 docenti, provenienti da scuole di tutte le regioni italiane, si sono iscritti e partecipano, su diverse piattaforme online tra loro coordinate, a questa iniziativa, con l’obiettivo di rafforzare le proprie competenze all’inizio di un anno scolastico che si prospetta non semplice, e dove – oltre agli elementi organizzativi e sanitari – è importante immaginare un modo innovativo di fare didattica. Un’implicita promessa: ogni docente diventerà lievito per la crescita, lo sviluppo e l’innovazione nel rispettivo contesto scolastico.

Si tratta dei progetti di formazione ideati e organizzati dall’Istituto Fortunio Liceti di Rapallo, finanziati dal Ministero dell’Istruzione che rispondono alle Linee Guida per la Didattica Digitale Integrata (DDI), nell’ambito dell’Azione #25 del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).

I 15 laboratori promuovono tematiche e metodologie innovative, modelli inclusivi per la didattica digitale, modalità di apprendimento cooperativo e collaborativo, dove la tecnologia è uno strumento a supporto e arricchimento dei percorsi didattici. I laboratori sono strutturati secondo tre macro-tematiche: futuro sostenibile, didattica come arte ed arte come didattica, linguaggi e tecnologia. L’hackathon è un percorso formativo per il Challenge Based Learning (formazione basata sul confronto), di fatto una maratona progettuale dove i partecipanti, divisi in team di lavoro, risponderanno alla sfida comune di creare nuove esperienze formative di educazione civica, in modalità ibrida.

“Sono due progetti didattici coraggiosi – dichiara Norbert Künkler, dirigente scolastico dell’istituto Liceti di Rapallo, ideatore ed organizzatore dei progetti – È importante, nei momenti più difficili, riuscire a fare cose grandi. I laboratori, così come l’hackathon, affrontano l’uso della didattica digitale all’interno della didattica in presenza, perché la didattica digitale è utile non solo quando si lavora a distanza. Lo stato di emergenza sanitaria internazionale ha sottoposto il sistema scolastico italiano ad una prova molto seria, per questo motivo è fondamentale fare tesoro degli aspetti più fecondi dell’esperienza vissuta, non riducendola o generalizzandola ad una semplice soluzione emergenziale, ma piuttosto inquadrandola nel tessuto vivo della ricerca metodologico-didattica”.

Per ulteriori informazioni collegarsi al sito dell’Istituto Liceti di Rapallo

Piattaforme e altri strumenti per l'apprendimento a distanza

Questo periodo di emergenza, caratterizzato dal distanziamento sociale ha portato all’impossibilità per gli studenti di andare a scuola, per i professionisti di recarsi in ufficio e per le aziende di svolgere la loro regolare attività lavorativa, evidenziando così alcune problematiche nell’ambito del lavoro o nella didattica a distanza.

Condiviso è partner di Co.Di.C.E. (Connessioni di Comunità Educanti), progetto pluriennale che si dedica al contrasto della povertà educativa minorile, e che, in questo periodo, sta approfondendo diversi strumenti di condivisione attraverso un labinar formativo sul tema dell’innovazione tecnologica, per dare agli operatori la possibilità di scoprirli e padroneggiarli nell’ambito delle attività di didattica a distanza.

Dopo un primo momento di condivisione, durante questi incontri virtuali, a cui hanno partecipato numerosi operatori attivi nelle scuole di Genova e provincia, il gruppo si è interrogato sulle problematiche che gli educatori e gli studenti stanno affrontando e ha lavorato, con l’aiuto di esperti, per individuare le soluzioni più adatte, attraverso l’analisi di piattaforme di condivisione e scambi di buone pratiche.

Alcuni degli strumenti analizzati, tra i più funzionali e facilmente accessibili, sono elencati di seguito. Se devi fare riunioni con clienti o colleghi, se devi tenere una lezione online o semplicemente fare un aperitivo virtuale con i tuoi amici, scorri questa lista e troverai quello che fa per te.

Strumenti per le videochiamate/videoconferenze/videocall/riunioni:

WHEREBY: strumento per riunioni video senza necessità di download e log in per gli ospiti.

JITSI: (meet.jit.si) piattaforma per video conferenze che non richiede la creazione di un account.

SKYPE

IO RESTO A CASApiattaforma per effettuare videochiamate senza la necessità di registrarsi e creare un account.

FRAMATALK: strumento per videoconferenze attraverso la creazione di stanze a cui gli utenti possono accedere dopo essere stati invitati.

HANGOUTapplicazione per la messaggistica.

ZOOM: piattaforma per videoconferenze, riunioni online e chat. Richiede account.

MEETstrumento di Google per riunioni video.

WEBEX: piattaforma per videoconferenze, meeting online, condivisione schermo e webinar.

TEAMS : piattaforma di comunicazione e collaborazione unificata; teleconferenze e condivisione di contenuti.

GO TO MEETINGstrumento a pagamento per videoconferenze.

BIG BLUE BUTTON: sistema di conferenze web progettato per l’apprendimento online. Software di videoconferenza open source che permette la creazione di stanze per ospitare i meeting, o partecipare ad altri meeting utilizzando collegamenti brevi.

UNHANGOUTpermette la creazione di break out room.

Strumenti di condivisione:

POST-IT (SCRUMBLR): lavagna per organizzare i post it utili in caso di brainstorming.

ETHERPAD: strumento per editare documenti contemporaneamente ad latri utenti.

BOARD: lavagna condivisibile con altri utenti.

GITHUB: servizio di hosting per progetti software.

FRAMAESTRO: piattaforma che permette di organizzare sessioni di lavoro collaborativo, ma che purtroppo chiuderà l’ 11 gennaio 2021.

AWWAPP: lavagna virtuale interattiva su cui scrivere a mano libera o da tastiera con possibilità di inserire immagini e post it. Grazie all’opzione “invite” si può lavorare a più mani sulla lavagna.

MINDMEISTER: applicazione per la realizzazione di mappe mentali interattive e collaborative, ovvero la rappresentazione grafica di un pensiero. La creazione della mappa può avvenire a più mani grazie all’opzione “condividi”.

GOOGLE MODULI:  è uno strumento che consente di raccogliere informazioni dagli utenti tramite un sondaggio o un quiz personalizzato. Le informazioni vengono quindi raccolte e automaticamente collegate a un foglio di calcolo.

Giochi:

SKRIBL.IO: gioco online multiplayer che permette ad un giocatore di disegnare a agli altri di indovinare.

NOMI COSE CITTÀ: gioco multiplayer online anche in diverse lingue straniere.

GUESSING.IO: gioco online multyplayer dove un giocatore disegna e gli altri indovinano.

Un bando per la presenza online

DEVI MIGLIORARE LA TUA PRESENZA ONLINE? C’È UN BANDO CHE LA FINANZIA

Avevi in mente di aprire un’e-commerce? Il nuovo bando sulla digitalizzazione delle micro e piccole imprese fa per te.

CONDIVISO è a tua disposizione per presentare la domanda di agevolazione e per fornirti servizi di consulenza (finanziabili) nel campo della comunicazione digitale (social media), dell’immagine e del marketing online (siti web e e-commerce), dello sviluppo di APP, del posizionamento online (SEO), dell’efficienza interna (gestionali su misura), del lavoro e della didattica a distanza (strumenti interattivi online) e molto altro.

Scrivici subito a bandi@condiviso.coop