Tag Archivio per: digitale

Il fenomeno del whistleblowing, sempre più al centro dell’attenzione globale, assume un ruolo fondamentale nell’assicurare la legalità e l’integrità aziendale. In Italia, la normativa sul whistleblowing è in continua evoluzione, con il recepimento della Direttiva Europea (2019/1937) che ha introdotto nuove regolamentazioni per la protezione di coloro che denunciano illeciti. Nel contesto di queste normative, emerge l’importanza di strumenti come la piattaforma digitale Whistleblowing Italia di E-lane, che consente una gestione efficace e sicura delle segnalazioni di violazioni.

Cos’è il Whistleblowing

Il whistleblowing è un fondamentale strumento di compliance aziendale che permette ai dipendenti o a terze parti di segnalare, in modo riservato, eventuali illeciti riscontrati durante l’attività lavorativa. La normativa italiana, regolamentata dal D. Lgs 24/2023 in recepimento della Direttiva Comunitaria, offre protezione a chi decide di segnalare irregolarità, promuovendo così una cultura di integrità e trasparenza.

Chi è il “whistleblower”?

Il termine “Whistleblower” deriva dall’inglese e si traduce letteralmente come “soffiatore di fischietto”. Questa espressione rappresenta metaforicamente il ruolo di chi, assumendo la posizione di arbitro o poliziotto, attira l’attenzione su attività non consentite o illegali, al fine di fermarle. Il “whistleblower” (o segnalatore, in italiano) è dunque un individuo impiegato in un’azienda, sia essa pubblica o privata, che fa la scelta di segnalare situazioni illecite, frodi o pericoli identificati durante la sua attività lavorativa (o, nel caso di un cliente, nel corso della sua esperienza con l’azienda).

La Direttiva Europea e la Legge 179/2017

La Legge 179/2017 costituisce il pilastro normativo principale in Italia per la regolamentazione del whistleblowing. La sua promulgazione mira a promuovere la segnalazione di comportamenti illeciti all’interno delle organizzazioni, offrendo una protezione fondamentale a coloro che denunciano violazioni. Questo quadro giuridico è cruciale per garantire un ambiente lavorativo etico e responsabile.

Per chi è obbligatoria la normativa sul whistleblowing?

La normativa sul whistleblowing è obbligatoria per le aziende che impiegano almeno 50 dipendenti e per la precisione:

  1. Aziende che, nell’ultimo anno, hanno mantenuto una media di almeno cinquanta lavoratori dipendenti con contratti di lavoro a tempo indeterminato o determinato;
  2. Aziende che, indipendentemente dal raggiungimento della media sopra menzionata, rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione Europea indicati nelle parti I.B e II dell’allegato al decreto. Questi settori sensibili includono servizi, prodotti e mercati finanziari, prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo, sicurezza dei trasporti e tutela dell’ambiente;
  3. Aziende che, indipendentemente dal raggiungimento della media di cui al primo punto, rientrano nell’ambito di applicazione del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231, e adottano i modelli di organizzazione e gestione ivi previsti.

Nel settore pubblico, la normativa sul whistleblowing è destinata a coprire le pubbliche amministrazioni, in conformità con le disposizioni dettagliate nell’articolo 2, comma 1, lettera p.

Piattaforme Whistleblowing: Whistleblowing Italia di E-lane, socio di Condiviso

La piattaforma Whistleblowing Italia di E-lane, il socio di Condiviso che si occupa di servizi web e sviluppo software, si inserisce come strumento all’avanguardia per la gestione delle segnalazioni di violazioni. In conformità con le normative e il GDPR, offre un ambiente digitale sicuro e confidenziale per i whistleblower. La sua fruibilità in modalità SaaS, insieme a un percorso guidato online intuitivo, permette a dipendenti, fornitori e altri stakeholder di segnalare in modo semplice e sicuro comportamenti illeciti o irregolarità.

Caratteristiche chiave di Whistleblowing Italia

  • Usufruibile in modalità Saas: permette l’invio di segnalazioni in lingua italiana attraverso un sistema intuitivo, personalizzabile e completamente digitale.
  • Piattaforma gestita: sistema di whistleblowing gestita da un soggetto specializzato, esterno e indipendente
  • Percorso guidato online intuitivo: chiunque (collaboratori e dipendenti, fornitori e qualsiasi altro soggetto che abbia avuto o desideri avere rapporti d’affari con la Società) può segnalare ipotesi di condotte illecite o irregolarità, violazioni del Modello 231, violazioni di norme, violazioni del Codice Etico, violazioni della Policy Anticorruzione e comunque violazioni delle procedure e dei regolamenti dell’azienda in generale.
  • Riservatezza garantita: si tratta di un sistema che garantisce l’assoluta riservatezza circa l’identità del segnalante.
  • Accessibile e multidispositivo: si tratta di un sistema da cui si può accedere da molteplici dispositivi (pc, smartphone e tablet)
  • Per aziende: software Whistleblowing per rendere la tua azienda conforme alla normativa Whistleblowing (Legge 231)

Il whistleblowing in Italia sta guadagnando terreno come uno strumento essenziale per la promozione dell’integrità e della legalità.

Scopri di più sulla piattaforma Italia Whistleblowing https://italiawhistleblowing.it/

Richiedi maggiori informazioni o contattaci all’indirizzo info@italiawhistleblowing.it

homi

In occasione della Milano Fashion Week la nostra socia Silvia Badalotti è stata invitata all’apertura di HOMI Fashion & Jewels Exhibition per parlare di Intelligenza Artificiale nel campo della moda e del gioiello.

HOMI Fashion & Jewels Exhibition è l’unico evento completamente dedicato ad accessori, abbigliamento e gioielli che si svolge a Milano, la capitale della moda. È la manifestazione in cui stile, design e ricerca si incontrano dando vita a proposte originali e idee innovative e un un evento per presentare collezioni e proposte di accessori moda.

Il secondo appuntamento dell’edizione 2023 si è svolto dal 15 al 18 settembre presso Fieramilano a Rho.

SEO - Search Engine Optimization

Nella creazione e gestione di un sito Web non bisogna mai sottovalutare l’importanza di un’efficace e completa strategia SEO per ottenere dei risultati duraturi nel tempo.

Cos’è la SEO?

Con l’acronimo SEO (Search Engine Optimization) si intendono tutte le attività e tecniche che sono compiute dal gestore di un sito web per migliorare la scansione, l’indicizzazione e il posizionamento del sito nelle pagine dei risultati di ricerca, ovvero nella SERP. La SERP (Search Engine Results Page) è la pagina di risultati mostrati dai motori di ricerca all’utente a seguito di una parola chiave o frase digitata dallo stesso utente. Un buon posizionamento nella SERP aumenta il numero di visite organiche (non a pagamento) dai motori di ricerca, rendendo così la SEO uno strumento essenziale che consente alle persone di trovare cosa stanno cercando nel momento in cui effettuano una ricerca, al fine di soddisfare le proprie esigenze e bisogni.

Le tecniche SEO sono orientate ad avere un impatto sui processi con cui un motore di ricerca produce la pagina dei risultati.

Le tecniche SEO si distinguono in tre tipi:

  • SEO on-page: ottimizzazione degli elementi presenti all’interno delle pagine Web del sito per rendere più facile al motore di ricerca la comprensione dei contenuti;
  • SEO on-site: ottimizzazione degli elementi inerenti all’ottimizzazione di un sito nei suoi aspetti più generali, ovvero gli aspetti che hanno validità per ogni pagina. La SEO on-site è legata a parametri relativi alla struttura tecnica del sito e la User Experience: il servizio di hosting sul quale il sito è ospitato, l’utilizzo di un protocollo HTTPS per garantire la sicurezza delle transazioni, il CMS utilizzato per la realizzazione dello stesso e la necessità che il sito sia mobile-friendly;
  • SEO off-site: insieme di attività che avvengono fuori dal sito Web. L’obiettivo è di migliorare l’autorevolezza del sito Web agli occhi del motore di ricerca, e per farlo si utilizzano altri siti che trattano di argomenti inerenti. La componente autorevole di un sito Web è fondamentale per il ranking da parte dei motori di ricerca, permette di ricavarne beneficio in termini di posizionamento nel caso in cui vi sia un’attività di link building con altri siti altrettanto autorevoli.

SEO e Web Marketing

L’attività SEO è da considerare e pianificare all’interno di una strategia di web marketing ed è fondamentale perché:

  • Una buona strategia SEO rende visibile il vostro sito e lo fa comparire all’interno della pagina dei risultati di ricerca, anche detta SERP (Search Engine Results Page);
  • Permette di rispondere in modo efficace alle richieste da parte di persone e clienti di determinati servizi, prodotti o informazioni.

Considerato il sito web come uno strumento ottimale della strategia di marketing, la definizione di una strategia SEO efficace e mirata si affianca alla cura di altri aspetti fondamentali quali la grafica e l’impatto comunicativo degli aspetti estetici e fotografici, l’ottimizzazione della User Experience, dell’accessibilità e del mobile-first (oggi la maggior parte dei siti web vengono visualizzati da telefono cellulare).

SEO: un’attività proattiva e a lungo termine

La SEO è un’attività proattiva e a lungo termine. L’ottimizzazione può essere vista a lungo termine, migliorando gradualmente la posizione e le prestazioni del sito web. Si tratta di una crescita progressiva, grazie alla quale si riesce a mantenere una visibilità costante ed elevata.

Una strategia SEO completa è, quindi, compresa di un attento e costante monitoraggio.

La presenza di un blog aggiornato sempre con nuove news, l’invio periodico di Newsletter per coinvolgere attivamente l’utente, il monitoraggio dei dati con Google Search Console e Google Analytics permettono una comunicazione continua in un mondo che è continuamente in aggiornamento e movimento.

SEO audit preliminare

Compresa l’importanza di una buona e completa attività SEO, Condiviso offre la possibilità ai propri clienti di una SEO Audit preliminare. Una panoramica da cui partire per la definizione e pianificazione di una strategia SEO ottimale e completa, tenendo in considerazione il target che si vuole raggiungere, i servizi/prodotti/informazioni che si offrono e il bacino di competitors con cui confrontarsi.

 

Furno Musik

Ci siamo occupati dello sviluppo e della realizzazione del design del sito web di Furno Musik di Francesca Furno, agenzia di management nell’ambito della musica classica, che si pone l’obiettivo di seguire e promuovere i suoi musicisti, nazionali e internazionali, durante il loro percorso artistico instaurando con ognuno di loro un rapporto personale di empatia, fedeltà, riserbo e trasparenza.

Il sito Web di Furno Musik è una vetrina importante per le attività svolte dall’agenzia e per tutti i musicisti che ne fanno parte, un elemento essenziale per affermare la propria presenza online, oggi fondamentale nella comunicazione digitale.

Perché è importante avere una forte presenza digitale? Porta numerosi vantaggi come maggiore riconoscimento del proprio brand e un maggiore coinvolgimento del pubblico con il quale bisogna sempre interagire in modo autentico e puntuale. Per farlo è necessario fornire contenuti di valore ideati e pensati sulla base di una strategia di marketing mirata al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Due attività, strettamente connesse tra di loro, che ci permettono di fare tutto questo sono proprio il web design e lo sviluppo web, settori in cui Condiviso è specializzato.

AR: immersi nella realtà aumentata

Giovedì 28 settembre 2023 ore 17:30

Condiviso, Calata Andalò di Negro, 16 – Genova

AR: IMMERSI NELLA REALTÀ AUMENTATA

Cose difficili spiegate bene

 

Sono tante le domande legate all’utilizzo della realtà aumentata nel mondo del lavoro, e non solo. Per questo abbiamo deciso di approfondire le applicazioni di questa tecnologia nel campo della comunicazione culturale e ambientale.

Dopo il successo degli eventi legati all’intelligenza artificiale, vi aspettiamo in Condiviso giovedì 28 settembre 2023 a partire dalle ore 17:30 per un appuntamento dedicato alla narrazione e alla pratica insieme a:

Francesco Spaggiari, esploratore subacqueo e Founder/COO di Immersea, oltre 30 anni di attività di ricerca scientifica nei campi dell’archeologia subacquea, biologia marina e geofisica marina e Maddalena Fava, ecologa, socia fondatrice di Ziguele, cooperativa che diffonde cultura, scienza e salvaguardia del mare sviluppando progetti scolastici ed attività turistiche esperienziali.

Francesco Spaggiari ci racconta delle tecnologie XR come strumento a favore della fruizione e valorizzazione dell’ambiente acquatico e del patrimonio culturale sommerso, per rendere accessibile l’Inaccessibile, mentre Maddalena Fava porta la testimonianza di come la realtà aumentata possa aiutare la divulgazione scientifica finalizzandola al raggiungimento di un pubblico più ampio.

Modera l’incontro Giuliano Greco, capo comunicazione e relazioni esterne di IIT.

L’incontro prevede la partecipazione attiva del pubblico attraverso l’utilizzo di visori messi a disposizione da Immersea, realtà specializzata nella produzione di straordinarie esperienze immersive subacquee utilizzando le tecnologie XR.

L’evento è gratuito, su prenotazione, e si tiene in presenza presso la sede di Condiviso.

Clicca qui per prenotare il tuo posto!

Per maggiori informazioni scrivere a info@condiviso.coop

nova

SVILUPPO ECONOMICO, NASCE “NOVA” LA PIATTAFORMA DIGITALE UTILE ALLE IMPRESE CHE FANNO INNOVAZIONE.

Obiettivo: favorire e supportare lo sviluppo di imprese innovative e dare così risposta alle sfide strategiche per la crescita del territorio come l’innovazione tecnologica, l’industria creativa e lo sviluppo turistico.

Condiviso è uno degli stakeholder di “Nova per gente che fa innovazione”, il market place del Comune di Genova finanziato dal PON Città metropolitane 2014-2020 e realizzato in collaborazione con Liguria Digitale e con gli stakeholder pubblici e privati, per rendere accessibili con un clic tutti i servizi necessari alla creazione e innovazione d’impresa.

Le imprese e le persone che intendono fare innovazione, attraverso un agile sistema di navigazione possono individuare i servizi presenti sul territorio: accesso al credito, incubazione, formazione, informazione, nonché opportunità di collaborazione e anche spazi in cui costruire o sviluppare il proprio business.

Il progetto è stato presentato al Blue District questa mattina dall’Assessore allo Sviluppo economico Mario Mascia, da Lorenzo Rizzo Vicedirettore BU Digitalizzazione Enti locali liguri in Liguria Digitale e da Claudio Oliva, Direttore del Job Centre srl. E in occasione della Conferenza Stampa di lancio di Nova si è aperta anche la campagna di comunicazione per promuovere il servizio, attraverso i canali tradizionali e quelli online: per 15 giorni sugli autobus di Genova gireranno i manifesti di Nova con le informazioni per accedere alla piattaforma.

Finanziato dal PON Città Metropolitane 2014 – 2020 in collaborazione con Liguria Digitale e con gli stakeholder pubblici e privati, questo nuovo “ecosistema digitale”, nato per favorire collaborazioni e progettualità, renderà accessibili con un clic tutti i servizi necessari alla creazione e all’innovazione d’impresa.

Su nova.comune.genova.it trovi:

180 servizi innovativi per la creazione e sviluppo di impresa;

90 start up innovative e a vocazione sociale, PMI innovative, PMI, spin off e grandi imprese;

più di 100 prodotti, servizi, tecnologie;

16 partner pubblici e privati.

Job Centre srl, FILSE, LigurCapital, Confindustria Genova, Camera di Commercio, CNR, Università degli Studi di Genova, Istituto Italiano di Tecnologia, Legacoop Liguria, Co-foundry, Condiviso, Start 4.0, Wylab, Social Hub, TalentGarden collaborano per mettere a sistema da un unico hub servizi, spazi, strumenti, finanziamenti, informazioni e opportunità per sostenere lo sviluppo imprenditoriale, costruire occasioni di networking e favorire il match tra imprese e con le imprese.

PMI, spin off, start up innovative e le grandi realtà produttive del territorio sono presenti su Vetrina Imprese con i loro prodotti, tecnologie e progetti innovativi, offrendo a chi naviga nella piattaforma, uno spaccato dell’innovazione a Genova e in Liguria. Job Centre srl, che nella fase iniziale del progetto ha contribuito alla mappatura dei servizi e al popolamento di Nova, fornirà assistenza tecnica ai singoli e all’ecosistema, contribuendo all’animazione della piattaforma e ad ottimizzare le interazioni.

digital marketing

Buone pratiche per la divulgazione delle attività nell’ambito della sostenibilità e della Blue Economy, dai social network all’intelligenza artificiale

Vi proponiamo con piacere l’evento formativo dedicato alla scoperta delle strategie per comunicare le attività che operano nell’ambito della sostenibilità e della Blue Economy che abbiamo organizzato in collaborazione con Blue District, nell’ambito della rassegna Blue Vision.

La lezione sarà tenuta da Silvia Badalotti, fotografa, art director e consulente d’immagine sempre alla ricerca di nuove sperimentazioni, da qui la recente specializzazione con l’intelligenza artificiale.

Dopo una prima parte dedicata all’analisi e all’ascolto delle attività dei partecipanti, necessaria per avere tutte le informazioni utili a fornire loro gli strumenti più adatti, il corso prevede una parte pratica in cui i partecipanti avranno modo di realizzare i propri contenuti social sperimentando attività innovative come l’intelligenza artificiale.

Ti aspettiamo mercoledì 14 dicembre dalle ore 14:00 alle 18:00 presso Genova Blue District.

L’evento è gratuito.

I posti sono limitati, registrati qui!

intelligenza artificiale

Giovedì 10 novembre 2022 ore 17:00 

Condiviso, Calata Andalò di Negro, 16 – Genova 

 

AI: L’INTELLIGENZA ALL’EPOCA DELLA SUA RIPRODUCIBILITÀ

Le nuove sfide dell’intelligenza artificiale nell’arte, nelle professioni e nella scienza

 

A cinque anni dalla comparsa dei deepfake, la scena dei media generativi è ormai popolata da una famiglia di software in grado di produrre immagini che agli occhi degli esseri umani risultano indistinguibili da fotografie e video.

Viene quindi da chiedersi, quali sono le sfide poste da questa tecnologia alla morale visuale? È possibile limitare le capacità immaginative dei software attraverso misure di censura preventiva? Oppure, di fronte allo sviluppo dell’AI, dobbiamo prepararci a modificare alcuni assunti etici fondamentali che tuttora guidano la nostra relazione con le immagini?

Si evince da qui la necessità di affrontare un ragionamento sulle rappresentazioni mediatiche di questa nuova tecnologia nonché sulle paure associate prendendo in esame alcuni esempi già operativi e il loro ruolo nel “filtrare” il flusso di informazioni con le quali costruiamo la nostra immagine del mondo.

Il nostro incontro annuale affronterà il percorso evolutivo che la creatività e l’immagine hanno vissuto con l’arrivo dei nuovi sviluppi tecnologici nel campo dell’intelligenza artificiale senza dimenticare di approfondire lo stato della ricerca oggi.

Vi aspettiamo in Condiviso giovedì 10 novembre 2022 a partire dalle ore 17:00 per affrontare insieme agli ospiti e ai relatori questo tema così attuale quanto discusso.

Di seguito il programma dell’evento:

Giacomo Mercuriali – L’era dei deepfakes. Verso una riconfigurazione tecnica del figurabile?

A cinque anni dalla comparsa dei deepfake, la scena dei media generativi è ormai popolata da una famiglia di software in grado di produrre immagini che agli occhi degli esseri umani risultano indistinguibili da fotografie e video. Quali sono le sfide poste da questa tecnologia alla morale visuale? È possibile limitare le capacità immaginative dei software attraverso misure di censura preventiva? Oppure, di fronte allo sviluppo dell’AI, dobbiamo prepararci a modificare alcuni assunti etici fondamentali che tuttora guidano la nostra relazione con le immagini?

Laureato in Storia e critica dell’arte presso l’Università Statale di Milano, ha seguito il corso di Dottorato in Filosofia e Scienze dell’Uomo presso il medesimo ateneo. Insegna Teoria della Percezione e Psicologia della Forma presso l’Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia e Semiotica delle Arti Visive presso l’Accademia ACME di Milano. Si occupa di cultura visuale e iconologia.

Simone Santilli – The Human Touch

Ragiona sulle rappresentazioni mediatiche della AI e sulle paure associate. Poi prende in esame alcuni esempi di AI già operativi e il loro ruolo nel “filtrare” il flusso di informazioni con le quali costruiamo la nostra immagine del mondo.

Artista visivo, docente presso NABA e IED e course leader del triennio di arti visive di MADE Program. La sua ricerca si concentra sulla cultura visiva con particolare attenzione alle modalità con cui le immagini circolano, sono fruite e influiscono sulla nostra percezione del mondo.

Chiara Bartolozzi – Robotica e sviluppo sostenibile

L’intelligenza artificiale, grazie all’uso di piattaforme di calcolo molto potenti, ottiene risultati impensabili fino a pochi anni fa. I campi di applicazione sono molteplici e in continua espansione, soprattutto nello sviluppo di sistemi artificiali in grado di coesistere e collaborare con le persone quotidianamente. Rifletteremo insieme su cosa l’intelligenza artificiale possa portare nei vari campi della robotica e di come l’intelligenza artificiale debba evolversi per supportare lo sviluppo di tecnologie utili alla società in modo sostenibile.

Ricercatrice presso l’Istituto Italiano di Tecnologia, è a capo del gruppo Event-Driven Perception for Robotics, con l’obiettivo di applicare l’approccio ingegneristico “neuromorfo” alla progettazione di piattaforme robotiche come tecnologia abilitante verso la progettazione di macchine autonome. 

Tavola rotonda – Dialogo con il moderatore 

Modera l’incontro: Giuliano Greco, IIT, head of communication and external relations

L’evento è gratuito e si tiene in presenza presso la sede di Condiviso.

Di seguito il link per la prenotazione https://www.eventbrite.it/e/445896527517

Per maggiori informazioni scrivere a info@condiviso.coop

Palazzi dei Rolli

Condiviso, in collaborazione con Maps Group, ha partecipato alla realizzazione del nuovo sito web del Sito Patrimonio Mondiale UNESCO “Genova: le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli”.

Per questo progetto abbiamo fatto un importante lavoro di ricerca stilistica della grafica, infatti, abbiamo deciso di ridisegnare tutte le facciate dei 42 Palazzi dei Rolli. Un lavoro corposo per rileggere in chiave nuova e più moderna le architetture delle facciate dei Palazzi. Le illustrazioni sono state realizzate dai nostri grafici Cristiano Ghirlanda e Laura Delfino.

Si è optato per una grafica in bianco e nero e per la costruzione di un percorso di visita creativo; il nuovo sito permette di navigare e conoscere i Palazzi con grande facilità, di raccogliere informazioni per la visita e di conoscere tutte le news e gli eventi in programma. La navigazione tra i Palazzi può essere fatta tramite le piazze e le strade in cui si trovano, per anno di presenza nell’elenco dei Rolli, se ad uso pubblico o privato e se visitabili o meno.

Oltre alle illustrazioni originali, nel sito sono presenti delle animazioni che rendono la navigazione più emozionante e coinvolgente, per esempio, il passaggio dal giorno alla notte delle illustrazioni delle facciate. Infine, Condiviso ha curato lo sviluppo web del sito e ha svolto le attività di SEO.

big data e smart body

Sara di Paolo, presidente di Condiviso e socia di Words, ha intervistato Giuseppe Franceschelli di Maps Group e Maurizio Sala di Igoodi; durante la conversazione si è parlato di come utilizzare informazioni e tecnologia per fare business.

Big data” è probabilmente l’espressione più citata quando si parla di digitale. Con questo termine si intende un insieme ampissimo di dati tale da necessitare di tecnologie avanzate per gestirlo. Grazie ai big data possiamo avere a disposizione moltissime informazioni che permettono, se gestite e analizzate correttamente, di creare nuovi campi imprenditoriali, ma anche di semplificare la nostra vita. Ma proprio perché la mole dei dati nel mondo è enorme e continuamente in crescita, il problema che oggi si pone è “come estrarre le pepite d’oro nascoste sotto montagne di dati” (The Economist) e come utilizzarle al meglio nel business.

Giuseppe Franceschelli lavora in Maps Group, un’azienda specializzata nella gestione di big data e nella costruzione di sistemi che consentano di “distillare le pepite” per creare dei percorsi digitali. Giuseppe racconta come Maps Group abbia deciso di operare nei settori in cui la gestione dei dati può portare maggiori vantaggi verso il mercato e la popolazione.

Uno dei campi di interesse è, per esempio, il settore della sanità, in cui la sfida è elaborare modelli digitali ottimali che rendano, da un lato, più facile e piacevole il viaggio di un paziente all’interno di una struttura sanitaria, e che creino, dall’altro, le condizioni migliori in cui il personale sanitario possa svolgere il proprio lavoro.

Un altro ambito in cui Maps Group ha concentrato i propri sforzi è quello della digitalizzazione necessaria per la gestione di produzione, distribuzione e utilizzo dell’energia elettrica. La transizione ecologica prevede un passaggio dall’energia prodotta con carbon-fossile a tipi di energia che sono definite “green”, rinnovabili. Le energie rinnovabili però hanno una caratteristica: sono impulsive e non programmabili. Per questo motivo, per far sì che il sistema sia stabile (che l’energia presente in ciascuna presa elettrica sia sempre la stessa), è necessario operare un bilanciamento energetico. Bisogna che ci sia un software che operi per coordinare e orchestrare i dati prodotti dai vari impianti che immettono energia elettrica sulla rete distributiva in modo che chiunque possa utilizzarla in maniera stabile.

Maurizio Sala, CCO di Igoodi, ha introdotto un nuovo data set, il corpo umano. Igoodi è una start up nata nel 2015 ed è la prima avatar factory italiana, una company di alta tecnologia specializzata nella digitalizzazione del corpo umano. L’obiettivo è riportare nel digitale il corpo umano reale con tutte le sue unicità per creare un avatar che sia la riproduzione fedele del corpo, sia dal punto di vista dell’immagine fisica, ma anche dal punto di vista dei dati biometrici e antropometrici.

Le applicazioni che possono avere gli avatar digitali sono molteplici e in parte ancora da scoprire: dallo shopping al gaming online, ma anche, grazie ai dati biometrici, avere informazioni sul wellness index che possono essere utilizzate con finalità dietetiche alimentari o per percorsi di allenamento. Un altro grandissimo campo di applicazione è quello riguardante gli aspetti medici sanitari, dall’ortopedia alla riabilitazione motoria.

L’idea che sta alla base del progetto di Igoodi è quella di semplificare la nostra vita digitale: in un mondo sempre più tecnologico nel quale si svolgono in rete moltissime attività quali, per esempio, lavoro, relazioni e acquisti, l’unico aspetto che mancava era il corpo. Igoodi risponde proprio a questa esigenza e cerca di portare il corpo di ciascuno di noi, con le sue unicità, nel digitale.

Entrambe queste storie sono testimonianza di una transazione digitale in piena corsa che da nuovi data set trova nuovi mercati e nuove opportunità per le persone.

Questa intervista si è svolta nella cornice di UMANESIMO DIGITALE, l’incontro annuale organizzato da Condiviso. Per saperne di più leggi la news relativa all’evento.

Umanesimo Digitale

Giovedì 28 ottobre 2021 – ore 16:30

CONDIVISO | Calata Andalò di Negro, 16 – Genova

Umanesimo Digitale

Dal PNRR all’inbound marketing, dalla cyber security ai big data

 

Più la tecnologia avanza e più la gran parte delle imprese si trova ad affrontare una doppia sfida parallela: da una parte la trasformazione digitale e dall’altra il cambiamento delle persone e dell’organizzazione del lavoro. A questa situazione, tutt’altro che semplice da gestire, si aggiunge il cambiamento del contesto sociale ed economico accelerato dalla crisi pandemica. Anch’esso offre paradigmi di lettura diversi per le nostre aziende: crisi incombente da una parte, nuove opportunità dall’altra, economia della sopravvivenza e della chiusura entro le proprie mura da un lato e apertura all’economia civile e co-economy dall’altro.

Oggi le aziende consapevoli sanno che la sopravvivenza e lo sviluppo stanno nel ripensamento del proprio modello di crescita e contemporaneamente nella scelta e nella capacità di muoversi in entrambe le direzioni – le tecnologie e le persone – se vogliono cavalcare l’onda del cambiamento e cogliere le sue non comode opportunità. La moderna e necessaria visione strategica guarda al futuro ma ha un nome antico: si chiama “umanesimo”, “nuovo umanesimo industriale”.

L’incontro annuale di CONDIVISO del prossimo giovedì 28 ottobre è dedicato alla connessione tra tecnologia, persone e sostenibilità imprenditoriale. Come consuetudine sarà molto concentrato, dalle 16:30 alle 18:30, e si baserà sul racconto di attori del cambiamento intervistati da giornalisti specializzati ed esperti.

Il primo intervento di Iacopo Avegno, vice Direttore Generale della Presidenza della Regione Liguria, riguarda il PNRR, un’opportunità storica che offre importanti prospettive economiche e di sviluppo, che tuttavia si presenta come un treno già in corsa che deve essere preso al volo.

Segue l’intervista di Claudio Fogliato – socio fondatore di WebVisibility – a Luigi Wilmo Franceschetti Co-owner di Saccheria F.lli Franceschetti e Co-Founder e CEO di ELI WMS sulla digitalizzazione nel settore B2B con uno sguardo alle sue soluzioni alternative.

Non solo opportunità ma anche rischi, alcuni molto pericolosi, che portano le aziende a proteggersi online. “Cyber security e marketing: perché le aziende non possono fare a meno della sicurezza informatica” attraverso le domande di Raffaele Mastrolonardo, “data journalist” di Effecinque, a Luca Busi, CEO e Founder di GmgNet Digital Agency.

A seguire, l’intervista di Sara Di Paolo, Presidente di Condiviso e socia di Words, a Giuseppe Franceschelli, Responsabile delle Relazioni Strategiche e delle Alleanze presso Maps Group sui big data (“L’informazione al servizio del business”), che hanno consentito di passare dalle pochissime informazioni disponibili ad una loro sovrabbondanza generando una completa rivoluzione nei processi di marketing e non solo. Il problema che oggi si pone è “come estrarre le pepite d’oro nascoste sotto montagne di dati” (The Economist). Partecipa all’intervista anche Maurizio Sala CCO di Igoodi, azienda specializzata in avatar digitali.

L’evento ospita l’Infoday di Vetrina Imprese – la piattaforma web dedicata al tessuto imprenditoriale locale, realizzato dal Comune di Genova in collaborazione con Liguria Digitale grazie ai fondi del Programma Operativo Nazionale “Città Metropolitane 2014-2020” – e si chiude con la tavola rotonda che vede la partecipazione di Giuliana Bottino, Comune di Genova Direzione Sviluppo Economico, Progetti di Innovazione, Marina Sannipola, Job Centre srl, e Fulvia Campello, Liguria Digitale.

Modera l’incontro la giornalista Eva Perasso

L’evento vede la partecipazione di Sonia Sandei, vice presidente Confindustria Genova, e Mattia Rossi, presidente Legacoop Liguria.

L’evento si tiene in modalità mista, presso la sede di Condiviso nel pieno rispetto delle norme sulla sicurezza e in streaming tramite zoom.

Di seguito il link per la prenotazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-umanesimo-digitale-194335912947

L’evento è organizzato da Condiviso in collaborazione con WebVisibility, GMGNet Digital Agency, EffeCinque, Igoodi e Words. Si ringraziano per la disponibilità Confindustria Genova Legacoop Liguria.

 

Per maggiori informazionie 

Condiviso 010 8568340

Sara Di Paolo 347 7706109

info@condiviso.coop

condiviso.coop

Servizi per la Cybersecurity

Sono molte le realtà che non comprendono l’importanza o non hanno il controllo della situazione del proprio sito internet, ignorando il ruolo fondamentale della cybersecurity, il mattone principale di ogni progetto web.

È proprio per questo che il nostro partner tecnologico Gmg Net, web agency nata a Genova nel 2000 specializzata in sviluppo web, come siti internet, strategie digital, applicazioni web based e infrastrutture cloud, ha sviluppato potenti strumenti di monitoring e sicurezza che proteggono gli investimenti di web marketing e prevengono la perdita di credibilità online.

Si tratta di Marxec un progetto che ci piace definire di “marketing sicuro” in grado di anticipare gli attacchi di malintenzionati, e Digital Scan strumento di analisi di siti web che fornisce al cliente un report dettagliato e personalizzato.

 

Marxec – Scansiona, Monitora, Proteggi

In Italia c’è un attacco hacker ogni 4 ore: probabilmente sei già stato vittima di una violazione senza nemmeno saperlo. Proteggi il tuo business online con Marxec prima che sia troppo tardi!

Marxec è il sistema di controllo, sviluppato da Gmg Net, che aiuta a prevenire gli attacchi hacker, monitorando e tutelando la sicurezza del tuo sito web.

Sfruttando l’Intelligenza Artificiale, Marxec è in grado di rilevare le vulnerabilità del tuo dominio e verificare se il sito è sotto attacco, se sono stati installati dei file dannosi e se presenta dei problemi di sicurezza o perdite di dati sensibili.

Tutela la tua reputazione online e offline con uno strumento semplice ed efficace, senza dover scaricare nulla. Attiva subito il trial gratuito di 30 giorni.

 

Digital Scan – Il check-up del tuo sito web

Il tuo sito web o il tuo e-commerce non funzionano come dovrebbero? I clienti non arrivano? Fai un check-up gratuito e completo del tuo posizionamento digitale.

Il Digital Scan ha l’obiettivo di individuare i punti deboli del sito web e migliorarli: un vero e proprio check-up che parte dalla salute e dall’usabilità della piattaforma, fino ad arrivare alla sicurezza e alle vulnerabilità del dominio.
Al termine dell’analisi, viene elaborato un report personalizzato con le criticità riscontrate e le azioni possibili da attuare per risolverle.

Richiedi gratuitamente il Digital Scan del tuo sito web.

Piattaforme e altri strumenti per l'apprendimento a distanza

Questo periodo di emergenza, caratterizzato dal distanziamento sociale ha portato all’impossibilità per gli studenti di andare a scuola, per i professionisti di recarsi in ufficio e per le aziende di svolgere la loro regolare attività lavorativa, evidenziando così alcune problematiche nell’ambito del lavoro o nella didattica a distanza.

Condiviso è partner di Co.Di.C.E. (Connessioni di Comunità Educanti), progetto pluriennale che si dedica al contrasto della povertà educativa minorile, e che, in questo periodo, sta approfondendo diversi strumenti di condivisione attraverso un labinar formativo sul tema dell’innovazione tecnologica, per dare agli operatori la possibilità di scoprirli e padroneggiarli nell’ambito delle attività di didattica a distanza.

Dopo un primo momento di condivisione, durante questi incontri virtuali, a cui hanno partecipato numerosi operatori attivi nelle scuole di Genova e provincia, il gruppo si è interrogato sulle problematiche che gli educatori e gli studenti stanno affrontando e ha lavorato, con l’aiuto di esperti, per individuare le soluzioni più adatte, attraverso l’analisi di piattaforme di condivisione e scambi di buone pratiche.

Alcuni degli strumenti analizzati, tra i più funzionali e facilmente accessibili, sono elencati di seguito. Se devi fare riunioni con clienti o colleghi, se devi tenere una lezione online o semplicemente fare un aperitivo virtuale con i tuoi amici, scorri questa lista e troverai quello che fa per te.

Strumenti per le videochiamate/videoconferenze/videocall/riunioni:

WHEREBY: strumento per riunioni video senza necessità di download e log in per gli ospiti.

JITSI: (meet.jit.si) piattaforma per video conferenze che non richiede la creazione di un account.

SKYPE

IO RESTO A CASApiattaforma per effettuare videochiamate senza la necessità di registrarsi e creare un account.

FRAMATALK: strumento per videoconferenze attraverso la creazione di stanze a cui gli utenti possono accedere dopo essere stati invitati.

HANGOUTapplicazione per la messaggistica.

ZOOM: piattaforma per videoconferenze, riunioni online e chat. Richiede account.

MEETstrumento di Google per riunioni video.

WEBEX: piattaforma per videoconferenze, meeting online, condivisione schermo e webinar.

TEAMS : piattaforma di comunicazione e collaborazione unificata; teleconferenze e condivisione di contenuti.

GO TO MEETINGstrumento a pagamento per videoconferenze.

BIG BLUE BUTTON: sistema di conferenze web progettato per l’apprendimento online. Software di videoconferenza open source che permette la creazione di stanze per ospitare i meeting, o partecipare ad altri meeting utilizzando collegamenti brevi.

UNHANGOUTpermette la creazione di break out room.

Strumenti di condivisione:

POST-IT (SCRUMBLR): lavagna per organizzare i post it utili in caso di brainstorming.

ETHERPAD: strumento per editare documenti contemporaneamente ad latri utenti.

BOARD: lavagna condivisibile con altri utenti.

GITHUB: servizio di hosting per progetti software.

FRAMAESTRO: piattaforma che permette di organizzare sessioni di lavoro collaborativo, ma che purtroppo chiuderà l’ 11 gennaio 2021.

AWWAPP: lavagna virtuale interattiva su cui scrivere a mano libera o da tastiera con possibilità di inserire immagini e post it. Grazie all’opzione “invite” si può lavorare a più mani sulla lavagna.

MINDMEISTER: applicazione per la realizzazione di mappe mentali interattive e collaborative, ovvero la rappresentazione grafica di un pensiero. La creazione della mappa può avvenire a più mani grazie all’opzione “condividi”.

GOOGLE MODULI:  è uno strumento che consente di raccogliere informazioni dagli utenti tramite un sondaggio o un quiz personalizzato. Le informazioni vengono quindi raccolte e automaticamente collegate a un foglio di calcolo.

Giochi:

SKRIBL.IO: gioco online multiplayer che permette ad un giocatore di disegnare a agli altri di indovinare.

NOMI COSE CITTÀ: gioco multiplayer online anche in diverse lingue straniere.

GUESSING.IO: gioco online multyplayer dove un giocatore disegna e gli altri indovinano.

Un bando per la presenza online

DEVI MIGLIORARE LA TUA PRESENZA ONLINE? C’È UN BANDO CHE LA FINANZIA

Avevi in mente di aprire un’e-commerce? Il nuovo bando sulla digitalizzazione delle micro e piccole imprese fa per te.

CONDIVISO è a tua disposizione per presentare la domanda di agevolazione e per fornirti servizi di consulenza (finanziabili) nel campo della comunicazione digitale (social media), dell’immagine e del marketing online (siti web e e-commerce), dello sviluppo di APP, del posizionamento online (SEO), dell’efficienza interna (gestionali su misura), del lavoro e della didattica a distanza (strumenti interattivi online) e molto altro.

Scrivici subito a bandi@condiviso.coop